Seduzione, maschio alfa e conquista di una ragazza: le tesi

5 Mar

Cosa è la seduzione? Un gioco? Una fase dell’innamoramento o del rapporto sentimentale? E davvero ci si può fidare di chi promette il mondo, vendendo trucchi e segreti su come conquistare una ragazza? Vediamo un po’ cosa è questo strano mondo e quanto c’è di vero in tutto ciò. Una premessa: le donne amano stare con gli uomini, come gli uomini amano stare con le donne. Una differenziazione di tipo sessista, che marchia con infamia le donne non è più accettabile e non per sposare una prospettiva femminista, ma perché è in gioco un concetto che porta spesso a confondere le cose. Le donne vogliono gli uomini, dunque hanno le donne, quegli uomini che sanno prenderle, sanno conquistarle. Nel web si leggono molti argomenti a proposito, un sito come Tecniche di Seduzione può essere considerato attendibile, come altri, ma vediamo bene da vicino l’argomento.

Come conquistare una ragazza

Nella conquista non c’è però una scienza esatta perché le persone sono una diversa dall’altra. Però possiamo tracciare uno schema ideale, se volete, basato su ciò che cercano le ragazze. E cosa vogliono le donne? Diciamo che esse si situano in una linea di confine tra uomo con potenzialità e uomo affermato. Un uomo con potenzialità è un uomo che ha cura di sé stesso, ci tiene, sa che deve migliorarsi e ci prova, mostra di farlo perché ha ambizioni, vuol raggiungere un risultato e ha degli obbiettivi in mente. L’uomo di successo è quello che ha realizzato il potenziale. Ciò che conta dire è che il livello di successo richiesto non è quello della rockstar o del calciatore famoso. Chi ha successo ha donne perché ha dimostrato di aver saputo coltivare il proprio potenziale e di averlo realizzato. La definizione di successo fortunatamente è più ristretta. Molto dipende dal concetto di network di amicizie e frequentazioni, un sotto-insieme che restringe il nostro giro d’azione di un bel po’. Che necessità c’è di essere famosi, se si ha successo nel proprio lavoro, si coltivano passioni e amicizie, si è una persona di riferimento per qualcuno?

Il maschio alfa

Spesso nei siti relativi ai consigli su come conquistare una ragazza, si legge di nozioni come maschio alfa o maschio beta. Le nozioni sono prese direttamente dal mondo animale, dove i maschi lottano per assicurarsi i favori di una femmina in estro. Nell’essere umano questo comportamento non c’è. Questo dipende dal fatto che la femmina non va in estro, e che la socialità e l’evoluzione hanno plasmato un modello di corteggiamento basato non più sulla forza fisica e l’apparenza, ma sull’approvvigionamento di risorse. Il maschio alfa è perciò colui che tra gli altri maschi, non si dimostra il più forte fisicamente, e nemmeno il più bello, anche se la bellezza fisica aiuta. E’ maschio alfa colui che dimostra di saper creare delle risorse, per potersi prendere cura delle donne. E’ qui che nasce l’equivoco relativo ai soldi. Alle donne piacciono molto le donne con i soldi e spesso si vedono ricchi nababbi in compagnia di ventenni, molto attraenti, che non potrebbero mai stare con loro, almeno dal punto di vista fisico. Eppure… essi sono maschi alfa, in quanto ricchi. Ma non perché ricchi, quanto perché hanno dimostrato di possedere lo status per avere ricchezze o gestirle.

Qualità di un uomo che piace alle donne

Il fatto è che le donne cercano particolari qualità, oltre alla bellezza, che anzi passa in secondo piano rispetto a queste (ci rivolgiamo ai maschi):

  • Un alto livello di consapevolezza e fiducia nei propri mezzi
  • Un aspetto curato
  • Uno stile personale, un tocco di personalità in tutto quello che fate o indossate
  • Un’alta capacità di giudizio e di comprensione degli avvenimenti intorno a voi
  • Coraggio e disprezzo del giudizio altrui, non aver paura dei condizionamenti che potrete subire per via del conformismo, anche se dovrete sempre conformarvi, per emergere su chi si attiene alle regole della linea di mezzo
  • Pensare sempre positivo e avere un atteggiamento aperto verso la vita, non essere chiuso, ma aperto e socievole

In particolare poi: la donna ama l’uomo che sa conquistare senza metterla sul piedistallo. Le donne che sono messe sul piedistallo, sono quelle che respingono gli uomini e li mettono nella fatidica zona amicizia (friend zoned, come si dice in gergo in quei siti). Un uomo deve dimostrare di essere indipendente, di non essere bisognoso della presenza della ragazza. Anche qui nasce l’equivoco se le donne amino gli stronzi. No, non amano gli arroganti, i presuntuosi, i falsi, gli ipocriti e i mezzi uomini che fanno sfoggio di presunte qualità che non possiedono. Alle donne piacciono gli uomini concreti, che non hanno bisogno della loro approvazione. Quindi non stronzi, ma sicuri di sé. Capirete di essere arrivati a questo punto – affermano questi siti – quando le donne cercheranno sempre la vostra approvazione. Se lo fanno vuol dire che hanno interesse verso di voi. Quindi per capire come conquistare una ragazza, è fondamentale comportarsi da persone mature, avere un obiettivo e dar mostra di perseguirlo.